Ancora 4 milioni di risorse dal bando regionale per l’internazionalizzazione delle PMI non esportatrici.

Con riferimento al bando POR FESR per imprese non esportatrici, la Regione ER, con delibera 1027/2016, ha ampliato i settori ammessi alla misura finanziaria.

In particolare, si aggiungono ai settori ammessi a contributo, alcune divisioni della sezione ATECO:

G – commercio all’ingrosso e al dettaglio,
L- attività immobiliari,
N-noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporti alle imprese R- attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento

L’elenco completo e dettagliato è reperibile al seguente link: http://www.regione.emilia-romagna.it/fesr/opportunita/2016/progetti %20promozione%20export

Attraverso questo strumento la Regione Emilia-Romagna intende supportare progetti finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo due annualità, costruito a partire da un piano export, su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa.

I progetti dovranno prevedere le seguenti attività:

– Servizi di consulenza prestati da consulenti esterni – Temporary export manager (TEM)
– Certificazioni per l’export
– Partecipazione a fiere internazionali.

Le domande possono essere presentate fino alle ore 16.00 del 30 settembre 2016.

Fonte: Unindustria Boogna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *